Catalogue
GUTAI
Dipingere con il tempo e lo spazio / Painting with time and space
Curatore:
Marco Francioli, Fuyumi Namioka, Tijs Visser, Bettina della Casa
Formato:
25x28
Pagine:
264
N. illustrazioni:
70 a colori, 130 in b/n
Rilegatura:
brossura con alette
Anno pubblicazione:2010
Lingua:ed. bilingue italiano/inglese
ISBN/EAN:9788836618156
Price:35,00 Euro

Un grande volume ripercorre la storia del gruppo artistico giapponese Gutai, costituitosi nel 1954 a Ashiya, presso Osaka, su iniziativa del pittore Jiro Yoshihara insieme a giovani artisti, tra i quali Shozo Shimamoto, Chiyu Uemae e Tsuruko Yamazaki. L’attività del gruppoprotrattasi per diciotto anni e caratterizzata da happening, installazioni all’aperto, mostre di un giorno, action painting e performance di carattere teatrale – ha influenzato l’arte internazionale del dopoguerra e anticipato fenomeni quali Fluxus e l’arte concettuale.
Nell’opera del gruppo – fortemente ispirato allo spirito zen – ciò che presiede alla creazione artistica è il desiderio di dare vita alla materia per rivelarne le qualità intrinseche, rovesciando così il rapporto fra artista e materia che si ha nella prassi occidentale.
L’attività del gruppo si è diffusa nel mondo occidentale attraverso i periodici “Gutai”, gli scambi con il critico francese Michel Tapié, con artisti quali Robert Rauschenberg, Jasper Johns e John Cage o con la collezionista Peggy Guggenheim, nonché attraverso esposizioni a Parigi, Torino, New York e Amsterdam e, infine, attraverso collaborazioni con movimenti quali l’Informale e il Gruppo Zero.
Il volume, pubblicato nell’ambito delle iniziative che il Museo d’Arte di Lugano dedica nel 2010 all’arte e alla cultura del Giappone, si focalizza sul primo e secondo periodo Gutai (1954-1960 e 1961-1964), le fasi più intense e significative nella ricerca di nuovi linguaggi.
Attraverso i saggi del volume viene approfondita la portata e l’eredità di questo movimento a oltre quarantacinque anni dal suo scioglimento. Il catalogo presenta inoltre – insieme a una selezione di opere degli artisti più rilevanti del gruppo – una ricca documentazione costituita da rare fotografie d’epoca.


Lugano, ottobre 2010 - febbraio 2011


The Gutai movement was founded in 1954 in Ashiya between Kobe and Osaka, on the initiative of painter Jiro Yoshihara. Artist such as Shozo Shimamoto, Akira Kanayama, Chiyu Uemae, Tsuruko Yamazaki, Sadamasa Motonaga, Saburo Murakami, Kazuo Shiraga, Fujiko Shiraga, Yasuo Sumi, Atsuko Tanaka and Michio Yoshihara gathered around the movement's charismatic leader.
Gutai was active for eighteen years until 1972, the year of Yoshihara's death. The term "Gutai", or "concrete", as opposed to "abstract" and "figurative", reveals the Japanese group's conceptual interest in the idea of experimentation and the revolutionary use of materials from daily life. Gutai developed a radically new language, defining the relationship between the artist and the means of expression in terms of a creative association.
At a distance of over fifty years it appears evident that Gutai's aesthetic concepts lie at the roots of experiences such as installation art, performance art, Land Art and relational practices: in other words, the art of the present day. This volume, enriched by academic contributions and many documentary images and writings of the time, is the most up-to-date publication now available on this Japanese artistic group.


Lugano, October 2010 - February 2011