Catalogue
IL CIOCCOLATO
dai Maya al XX secolo
Curatore:
Andreina d'Agliano
Formato:
23x28
Pagine:
288
N. illustrazioni:
100 a colori
Rilegatura:
brossura con alette
Anno pubblicazione:2008
ISBN/EAN:9788836612253
Price:35,00 Euro

Una grande mostra dedicata al cioccolato, passione tra le più diffuse e contagiose. Ciò che la mostra, e questo catalogo, raccontano è la storia di un’avventura che comincia con i Maya – che ricavano dai semi della pianta del cacao il “cacahuatl”, la bevanda degli dei – per proseguire con l’evoluzione e con i cambiamenti che hanno accompagnato la lavorazione e la consumazione del cioccolato dal 1700 al XX secolo. Il dilagare della cioccolata nel Vecchio Continente passa tramite la Spagna, prima come bevanda quasi medicinale poi, scoperta la dolcificazione, come bevanda alla moda, ammessa dai Papi anche in periodi di digiuno perché corroborante, amata da Casanova per i suoi portentosi effetti sull’amore e sull’umore.
Successivamente, per tutto l’Ottocento e con continui sviluppi, si assiste alla messa a punto della produzione e della lavorazione industriale: grazie a queste trasformazioni il cioccolato smette di essere un patrimonio esclusivo e diventa un desiderio esaudibile per tutti, si diversifica moltissimo con l’obiettivo di raggiungere tutti e ovunque, assumendo le più diverse forme.
Il Novecento aggiunge al mito del cacao nuovi ingredienti: creatività e design. Il cioccolato, declinato in modi diversissimi, assume significati che oltrepassano il prodotto in sé. Bacio Perugina, Gianduiotto, Mon Chéri, Nutella – solo per citare alcuni prodotti diventati icone nel Novecento – connotano modi e momenti di vita e divengono veri e propri fenomeni di costume.

Autori dei saggi: Alessandra Pecci, Andreina d’Agliano, Carla Cerutti, Victoire Finaz, Anty Pansera, Fabrizia Lanza



Alba, ottobre 2008 - febbraio 2009